Ho partecipato per alcuni mesi ai Gruppi alla Salute, prima a Foggia e poi ad Ancona.

Sono venuto a conoscenza del Metodo alla Salute attraverso mia figlia, che dopo aver fatto ricorso con scarso successo a psicofarmaci, psicoterapie, ed altro, cercava una soluzione più efficace al suo profondo e persistente malessere.


La mia partecipazione è avvenuta prima come suo accompagnatore e, dopo, come fruitore in prima persona del Metodo stesso.
Avevo già toccato con mano la solitudine disperata in cui viene a trovarsi un genitore quando il proprio figlio entra nel tunnel del disagio e aggrava la situazione ricorrendo a pseudo soluzioni, tanto rapide quanto nefaste.
In quelle circostanze ti accorgi che le istituzioni sanitarie ci sono, è vero, ti aiutano, è vero, ma a volte hai la sensazione che non ti "vedano" come persona, che non "sentano" la tua storia, impegnate come sono a erogare, in modo asettico, rapide terapie di contenimento, spesso farmacologiche, mirate a circoscrivere gli effetti più destabilizzanti di un disagio; disagio che viene affrontato principalmente dal punto di vista di chi è fuori e mette il cartello "do not disturb", e non di chi soffre e non ha "cartelli" simili da affiggere per tacitare il suo malessere.
Sia a Foggia che ad Ancona ho trovato accoglienza, ascolto ed attenzione e percepisci che, almeno nelle intenzioni, si cerca di riportare energia e vitalità emotiva nelle persone.
Si crea piano piano una rete di mutuo aiuto in cui ci si sostiene reciprocamente, costruendo progressivamente, attraverso la fase denominata "teoria", la capacità individuale di mettere a fattor comune le diverse storie, cercandone le cause profonde e le vie d'uscita. Naturalmente esiste un punto di sintesi nel conduttore che teorizzando lui stesso, stimola le persone a confrontarsi con questa ed altre risorse.
Anche se mia figlia è testimone di un reale miglioramento in vari campi della vita, non penso che il Metodo alla Salute sia la soluzione di tutti i problemi, né che vada bene per tutti, prova ne sia che io stesso non frequento più i gruppi da tempo.
Credo che tante cose debbano essere riviste molto profondamente e migliorate con l'aiuto di tutti, in primis di quelle istituzioni pubbliche che lo hanno distrattamente accolto, disinteressandosene per anni.

BRUNO

Share

Nascita Iurtana


Video

  • La Fondazione Nuova Specie su Teledauna
  • Convegno:
  • Convegno:
  • Intervista al Dr. Loiacono su SiciliaTV
  • TGR Rai 3 - Convegno 2 Marzo 2018 - Sicilia
  • Villaggio Quadrimensionale
  • Donnons vie à la IURTANA
  • Traigamos el IURTANA
  • Let us bring forth the IURTANA
  • Lassen Sie uns die IURTANA hervorbringen
  • Facciamo Nascere la IURTANA
  • TgNorba Festa del Villaggio Quadrimensionale 1 Lug 2017
  • ShoppingSolidale - tutorial
  • Dalla Clinica Oncologica alla Clinica Ontologica
  • Un anno del Progetto Home
  • La costruzione della foresteria
  • Ali Baba e l'economia Finanziaria
  • Ali babà Trailer